BiotecA – Biotecnologie degli alimenti per l’innovazione

e la competitività delle principali filiere regionali:

estensione della conservabilità e aspetti funzionali.

L’innovazione  è uno di quei fattori chiave  per le imprese per essere competitive sul mercato.

Le biotecnologie sono una delle innovazioni possibili per alcune filiere agoralimentari, per migliorare i processi ed esaltare gli aspetti qualitativi, funzionali e di conservabilità dei prodotti.

Il progetto BiotecA, finanziato dalla Regione Puglia, vuole essere una “iniziativa faro”,  di come le biotecnologie, siano delle soluzioni innovative applicabili ad alcune produzioni alimentari per migliorare i processi, ottenere prodotti con caratteristiche qualitative, organolettiche, funzionali e di conservabilità superiori.

L’impiego di microrganismi “su misura”  per prodotti alimentari quali pane, pasta fresca, vino, olive da tavola, formaggi freschi a pasta filata, prodotti ittici, è resa possibile all’interno del cluster che vede l’intrecciarsi di competenze ben precise: da un lato i ricercatori che sulle biotecnologie alimentari hanno un approfondito livello di conoscenze, che hanno selezionato, caratterizzato e sperimentato in laboratorio le capacità dei microrganismi di esprimere precise attitudini tecnologiche in definite matrici alimentari; dall’altro il saper fare delle aziende, la loro capacità di integrare nel processo l’innovazione, e di lavorare con gli istituti di ricerca per applicare delle conoscenze, custodite nel solo contesto accademico, ma divulgarle e rendere trasferibili.

Il cluster  sostenuto dalla Regione Puglia con il progetto BiotecA ha l’ambizione di essere un raggruppamento di eccellenza sulle biotecnologie applicate agli alimenti, che mette a sistema competenze e tecnologie presenti sul territorio pugliese, rende disponibili informazioni sulle buone pratiche biotecnologiche adottabili nelle tecnologie alimentari, condivide protocolli biotecnologici e caratteristiche degli starter oggetto di tali protocolli.

Per ulteriori informazioni è possibile contattare il referente del progetto Dott. Pietro Minisci, Amministratore delegato Valle Fiorita Catering Srl”

 

Le “biotecnologie” sono un insieme di strumenti tecnologici che sfruttano le conoscenze della biologia e delle scienze della vita.

Esse si servono di organismi viventi per produrre risultati utili nel campo della salute, dell’agricoltura, dell’industria, dell’alimentazione e dell’ambiente.

Pertanto il termine “Biotecnologie” fa riferimento ad un mondo dalle molteplici applicazioni.

L’unione fa la forza!

Filiera lievitati da forno

L’obiettivo di filiera è il miglioramento della conservabilità e della qualità funzionale dei prodotti lievitati al forno.

L’obiettivo di Valle Fiorita Catering S.r.l. è il miglioramento delle qualità sensoriali e funzionali dei prodotti lievitati da forno mediante applicazioni di protocolli biotecnologici abbinati all’uso di starter di batteri lattici selezionati per le proprietà metaboliche e lievitanti, per la realizzazione di panificati a ridotto contenuto di sale e senza lievito.
VAI AL SITO!

Filiera pasta

L’obiettivo di filiera è il miglioramento della conservabilità e della qualità funzionale della pasta.

GR.A.M.M. Gruppo Alimentare Mediterraneo Milo ha l’obiettivo di: produrre pane tipo bruschetta riequilibrato negli indici nutrizionali con una modifica del 20% degli stessi; produrre una pasta arricchita in composti nutrizionali e sensoriali e produrre una pasta con shelf life prolungata di almeno il 20% mediante l’utilizzo di batteri lattici.
VAI AL SITO!

Filiera enologica

L’obbiettivo di filiera è il miglioramento della conservabilità e di produzioni vinicole tipiche.

Obiettivo principale di Cantina due Palme Soc. Coop. Agricola è il miglioramento delle qualità sensoriali e igienico-sanitarie dei vini pugliesi, attraverso l’applicazione di biotecnologie in cantina, per ottenere “prodotti finiti”per la commercializzazione in tempi ridotti, limitando o addirittura evitando l’aggiunta di anidride solforosa.
VAI AL SITO!

Filiera olive da tavola

L’obbiettivo di filiera è il miglioramento della qualità funzionale e conservabilità di olive da mensa.

Cannone Industrie Alimentari “Gli Antipasti” S.p.a. ha l’obiettivo di applicare soluzioni biotecnologiche per il processo produttivo e per il prolungamento della conservabilità delle olive da mensa pugliesi.
VAI AL SITO!

Filiera lattiero casearia

L’obiettivo di filiera è il miglioramento della qualità funzionale e conservabilità dei formaggi freschi e pasta.

L’obiettivo di Ignalat S.r.l. è la messa a punto di formaggi freschi a pasta filata a ridotto contenuto in grassi, arricchiti con microrganismi protettivi e con shelf life prolungata. I formaggi freschi a pasta filata rappresentano un’impostante frazione del fatturato dell’azienda Ignalat.
VAI AL SITO!
Avada Admin

Filiera ittica

L’obiettivo di filiera è il miglioramento della qualità e conservabilità dei prodotti ittici.

Obiettivo principale dell’impresa Minaba S.r.l. è l’individuazione di un ceppo o una selezione di ceppi di batteri lattici per la biopreservazione di trasformati ittici. Il risultato atteso è un prolungamento della shelf life dei prodotti di almeno il 30% rispetto a quelli non bio-preservati.
VAI AL SITO!
Vai al sito!
Vai al sito!
Vai al sito!

Hub Biotecnologico

lactobacillus plantarum ITM 21B
Wickerhamomyces anomalus LCF1695 (Pichia)
Lactobacillus brevis AM7
Lactobacillus plantarum 1A7
Lactobacillus plantarum STF28
Lactobacillus sanfranciscensis LSD04

Campioni prodotti

0

Ceppi utilizzati

0

Sperimentazione

0

Ricercatori coinvolti

0
“La ricerca scientifica ci aiuta ad innovare i prodotti tipici della nostra terra. In questo modo riusciremo a farli conoscere ed apprezzare in ogni angolo del mondo.“
Pietro Minisci, Vallefiorita Catering s.r.l.
“La ricerca e l’innovazione rappresentano il volano per la crescita sostenibile del nostro territorio a salvaguardia del patrimonio alimentare e salutistico per il suo utilizzo futuro”
CNR-ISPA
“Trasformare le idee delle imprese in opportunità di sviluppo? Yes, the research can!”

UNIVERSITA’ DEGLI STUDI DI FOGGIA
“Con Bioteca abbiamo creato un ambiente giovane, pronto ad immaginare e sperimentare, a condividere conoscenze ed in modo molto professionale, collaborando ad una crescita collettiva ed intelligente.”

Anna Maria Ignazzi s.r.l., IGNALAT s.r.l.
“Il progetto Bioteca è stato da stimolo per la nostra azienda ed ha attivato in modo virtuoso il nostro gruppo di persone dedicate allo sviluppo dei nuovi prodotti.”

Peppino Milo, GR.A.M.M. s.r.l.

Le ultime notizie

Avviso di Seminario: Florence Postollec, PhD

settembre 25th, 2017|0 Comments

BIOTECA NEWS Florence Postollec, PhD ADRIA - UMT14.01 SPORE Risk - Food safety [...]

LA REGIONE INCONTRA IL RAGGRUPPAMENTO

maggio 22nd, 2017|0 Comments

BIOTECA NEWS LA REGIONE INCONTRA IL RAGGRUPPAMENTO Il 24/05/2017 alle ore 10.30 è [...]

3° INCONTRO DI PARTENARIATO

maggio 18th, 2017|0 Comments

BIOTECA NEWS 3° INCONTRO DI PARTENARIATO Il 18/05/2017 alle ore 15.30 presso la [...]

2° INCONTRO DI PARTENARIATO

novembre 7th, 2016|0 Comments

BIOTECA NEWS 2° INCONTRO DI PARTENARIATO E’ ora di rendicontare! Sono trascorsi 12 [...]